Psicologia del lavoro: informazioni utili

Psicologia del lavoro: informazioni utili

psicologia del lavoro

Cos’è la psicologia del lavoro


La psicologia del lavoro è una branca della psicologia che negli ultimi decenni si è sviluppata enormemente a causa dell’aumento di richiesta di figure professionali specializzate in tal senso. Lo psicologo del lavoro è infatti indispensabile nella gestione del personale di grandi aziende con numerosi dipendenti, in quanto si deve poter garantire un ambiente sereno, ma anche nella scelta delle figure con più alte responsabilità.

Le aziende che si affidano alle competenze di questi psicologi possono contare su una gestione del personale in assenza di stati competitivi che spesso caratterizzano questi ambienti e hanno un ritorno riguardante un miglior svolgimento del lavoro che si traduce in aumenti del profitto: queste sono le motivazioni di base perché questa particolare figura è sempre più richiesta in molti ambiti lavorativi.
Prima di arrivare ad essere abilitati in tal senso, è previsto un iter preparatorio della durata di alcuni anni che riguarda sia il lato teorico che quello pratico.

Come specializzarsi in psicologia del lavoro


Il primo passo è quello di iscriversi alla facoltà di psicologia che di norma è una facoltà a numero chiuso locale, ci0è per scelta autonoma di ciascun ateneo.
Il sito del Miur mostra quali siano i titoli richiesti per ciascun ambito disciplinare, infatti consultandolo si può avere maggior chiarezza di tutte le tappe necessarie per giungere a ricoprire questa posizione.
In linea di massima, una volta conseguito il titolo, si deve scegliere la specializzazione in psicologia del lavoro e dopo aver terminato i tirocini, che hanno lo scopo di far prendere confidenza con il lato pratico i candidati a questa posizione, si può accedere ai concorsi indetti dai vari enti statali o privati.
Quella dello psicologo del lavoro è una figura molto specializzata e generalmente opera singolarmente nel suo settore, deve avere una naturale predisposizione a recepire gli stati d’animo delle persone ed essere costantemente aggiornato su tutti gli studi che concernono la sua disciplina.

Come specializzarsi in Psicologia del lavoro


Per specializzarsi in Psicologia del lavoro occorre innanzitutto completare il percorso di studi in Psicologia, specializzandosi dopo la laurea in Psicologia del lavoro.

Il corso di laurea in Psicologia, pur non essendo a numero programmato nazionale, è normalmente a numero chiuso locale, cioè definito da ciascuna Università, che ne definisce le modalità e i contenuti della selezione per l’immatricolazione alla facoltà.

Per la preparazione al Test di Psicologia esistono numerosi strumenti:

  • libri di preparazione specifici utili per lo studio individuale;
  • corsi in aula per approfondire gli argomenti e acquisire le tecniche risolutive;
  • corsi online per un ripasso mirato del programma e test online costanti per studiare autonomamente.
Torna in alto