Bandi test San Raffaele 2017: analisi e novità

Bandi test San Raffaele 2017: analisi e novità

Bandi Test San Raffaele 2017

 

Sono stati recentemente pubblicati i Bandi Test San Raffaele 2017 per l’ammissione ai corsi di laurea di Medicina, in lingua italiana e inglese (IMD Program) e Professioni sanitarie.

Bandi Test San Raffaele 2017 – Conferme e novità


I documenti pubblicati dall’Università Vita e Salute San Raffaele contengono numerose conferme, ma anche diverse novità, analizziamole insieme.

Ecco le conferme:

  • la composizione delle prove rimane invariata: 100 quesiti x 120 minuti di tempo a disposizione, di cui il 10% in lingua inglese;
  • i contenuti restano invariati: 60 quesiti di logica, 40 per le materie scientifiche (biologia, chimica, fisica e matematica);

Vediamo insieme le novità:

  • le prove saranno computer-based;
  • sono previste sessioni di prova multiple anziché in unica data come accadeva per il test cartaceo;
  • sarà possibile scegliere in fase di iscrizione una delle date disponibili;
  • sono previsti 6 quesiti di riserva, che vengono utilizzati per garantire l’obiettività delle valutazioni e la parità di trattamento.

Sono disponibili corsi di preparazione e libri specifici per il superamento del Test

Bandi Test San Raffaele 2017 – i posti disponibili


I posti messi a concorso sono così ripartiti:

  • 130 posti per il corso di laurea in Medicina e Chirurgia;
  • 40 posti per il corso di laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria;
  • 36 posti per il corso di laurea in Medicina in lingua inglese (IMD Program).

Bandi Test San Raffaele 2017 – le perplessità


La nuova tipologia di somministrazione delle prove non può che generare perplessità relativamente a diversi punti. Questo potrebbe certamente determinare ricorsi e controversie.

Il punto più delicato è certamente quello relativo alla differenza tra le prove somministrate ai candidati nei diversi giorni a disposizione. Per quanto queste ultime possano apparire o essere simili si dovrà sempre garantire che i candidati abbiano concorso tra loro alle medesime condizioni e difficoltà.

 

Torna in alto